Coperture campi di padel: i migliori materiali per i campi al chiuso

Copertura campi padel

Il padel si può giocare sia all’aperto che al chiuso: quali materiali sono consigliati per le coperture campi di padel? Ve lo sveliamo in questo post! Se è vero che il padel o padel tennis o paddle è uno sport nato per caso e diffusosi velocemente con regole molto simili al tennis, è anche vero che è di facile allestimento a patto che si tengano in conto le disposizioni di legge legate al territorio comunale o privato in cui si vuole mettere a punto il campo di padel. Sappiate che ci sono regole precise per approntare un campo da padel che sia indoor o outdoor. Il padel è uno sport nato per l’esterno ma da qualche decennio si è rivoluzionato e sono nati i campi da padel indoor, anche se i puristi di questo sport da primo acchito non vedevano bene questa variante. E a seconda del campo su cui si gioca, se esterno o interno, i materiali possono cambiare.

Per un campo di padel funzionale e in sicurezza la prima regola fondamentale è: non pensare al fai da te. Tenete presente in ogni caso, che la scelta ricada su un campo da padel all’aperto o un campo da padel al chiuso ci saranno una serie di passaggi obbligati per legge a cui dovrete sottostare: dallo studio di fattibilità al certificato di agibilità dopo attenta verifica e collaudo. Servitevi di professionisti e aziende serie che sanno il fatto loro e vi assicurerete un campo da padel di qualità e totalmente in sicurezza. Ora entriamo nel dettaglio ma se sei interessato richiedi maggiori informazioni su coperture campi da padel su serviziediliroma.it.

Caratteristiche di un campo da padel

Che sia all’aperto o al chiuso un campo da padel possiede caratteristiche tecniche che sono obbligatorie. Deve avere una lunghezza di 20 metri ed essere largo 10 metri, le pareti devono attenersi ad un’altezza di 3 metri ,mentre la recinzione deve essere alta 4 metri, con un’altezza della copertura all’interno se si tratta di campi di padel indoor/al chiuso di 7 metri.

Se le misure sono importanti e definitive, anche la pavimentazione e l’illuminazione sono importanti allo stesso modo. La pavimentazione svolge un ruolo fondamentale nel gioco del padel, perché da essa dipende il rimbalzo della pallina e il movimento del giocatore. L’altro aspetto importante per il campo da padel è l’illuminazione che deve avere una potenza minima e massima specifica: da 500 lux ad un massimo di 1000 lux per eventuali riprese con telecamere. Oltre alla potenza, per quanto riguarda l’illuminazione deve essere uniforme e ogni proiettore deve essere posizionato all’esterno del campo di gioco .

Coperture campi di padel indoor: i materiali consigliati

Per i campi da padel indoor/al chiuso i migliori materiali sono coperture costituite da un tessuto ricoperto di PVC che le rende impermeabili. Queste coperture si chiamano pressostrutture. Le pressostrutture sono edifici realizzati tramite gonfiaggio di una membrana ad alta resistenza; con i materiali mantenuti in una precisa posizione generalmente la loro copertura si mantiene grazie alla pressione dell’aria al loro interno prodotta da un compressore in funzione regolarmente.

Una valida alternativa alle pressostrutture sono le tensostrutture: edifici realizzati in materiali come il pvc mantenuti in posizioni prestabilite tramite tensione grazie a cavi e tiranti. Per realizzare una tensostruttura per il campo da padel indoor/al chiuso si opterà per materiali come l’acciaio o il legno lamellare, entrambi serviranno da sostegno per la struttura. Questa tipologia di struttura è sicura ma allo stesso tempo semplice ed economica.

La storia del padel

Dopo un anno di allenamenti a casa la gente ha voglia di tornare a fare sport, soprattutto giocando con i propri amici. I campi da padel, o padel tennis o paddle nascono come sport outdoor. Si tratta di uno sport molto simile al tennis tradizionale così come lo conosciamo ha anche regole quasi uguali ma molto semplificate. Si gioca in doppia coppia e si può utilizzare uno spazio anche raccolto.

La nascita del padel e dei campi da padel è del tutto casuale, si dice che il milionario messicano Enrique Corcuera negli anni ’70 cercasse uno spazio all’esterno della sua villa per un campo da tennis, e che avendo a disposizione un terreno troppo piccolo per un campo da tennis ma inutilizzato con una parete finale, piazzò una rete a metà campo colorò le righe necessarie e alzò un muro di protezione per evitare che le palline finissero nella proprietà del vicino. Così nacque il primo campo da padel.

Bastò davvero pochissimo tempo prima che il padel appassionò tante persone. Uscì dai confini del Messico e varcò la Spagna successivamente si espanse in Argentina e arrivò in America verso gli anni ’80 dove letteralmente esplose infine arrivò in Europa e in Italia. Sapevate che l’Italia ha i suoi campioni di padel? Maschili e femminili. In ambito maschile ci sono Marcelo Capitani e Simone Cremona, nella classifica femminile ci sono le pluri-campionesse Chiara Pappacena e Giulia Sussarello.