Caffè al ginseng: cos’è?

Caffè al ginseng

Considerato ormai una valida alternativa a quello tradizionale, il caffè al ginseng si conferma un efficace supporto energizzante, nonostante la sua minore concentrazione di caffeina.

Si tratta di una gradevole bevanda dolce, ottenuta con l’aggiunta di polvere di ginseng al normale caffè.

Questa pianta, utilizzata fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche sull’organismo, è in grado di aumentare la forza e la resistenza fisica, senza provocare effetti eccitanti a livello del sistema nervoso.

Non si tratta di un sostituto del classico espresso, ma di un alimento del tutto differente, poiché i valori nutritivi sono diversi, così come le sue funzioni metaboliche.

Il caffè al ginseng si ottiene infatti da una miscela bilanciata di più sostanze, tra cui ovviamente la caffeina (ma in quantitativi ridotti), glucidi, lipidi, stabilizzanti e aromi.

Per chi è consigliabile fare impiego di questa bevanda

Tenendo conto che la minore percentuale di caffeina consente alla bevanda di non eccitare, la sua assunzione è consigliata per chi soffre di insonnia, per chi è affetto da irritabilità e nervosismo, per gli ansiosi e gli ipertesi.

Tuttavia, tenendo conto che il suo contenuto glucidico è piuttosto elevato, sarebbe opportuno non aggiungere dolcificanti, per evitare il rischio di dannosi picchi iperglicemici.

Se consumato senza zuccheri aggiunti, il caffè al ginseng è indicato a tutte le persone che desiderano ricevere una sferzata di energia, senza alterare le funzioni del sistema nervoso.

Tra i suoi benefici, si possono infatti elencare un miglioramento delle facoltà intellettive, della concentrazione, della memoria e dell’apprendimento. Bevanda che è spesso utilizzata dagli studenti nei momenti di maggiore stress e durante il periodo degli esami.

Ingredienti della bevanda

Anche se gli ingredienti del caffè al ginseng possono variare a seconda della marca del prodotto, la sua composizione prevede sempre i seguenti elementi:

  • latte in polvere oppure crema di latte;
  • caffè,

con percentuali che di solito non superano il 10%, dato che viene utilizzata la formulazione istantanea, contenente meno caffeina rispetto all’espresso tradizionale;

  • zucchero,

la cui quantità è compresa tra 7 grammi (per la versione meno dolce) a 14 grammi (per quella più dolcificata);

  • estratto secco di ginseng,

ricavato dalla radice della pianta, e che può avere una percentuale compresa tra 0,03% e 0,6%;

  • grassi,

quando sono presenti, si trovano sotto forma di grassi idrogenati oppure olio di palma;

  • aromi,

che, nei prodotti appartenenti alle migliori marche, sono assenti.

Tuttavia di solito, quando presenti, sono naturali, e quindi di origine vegetale, dotati di elevata biocompatibilità.

Sarebbe meglio evitare di consumare preparati contenenti aromi artificiali;

  • addensanti,

sono composti di origine animale oppure vegetale, il cui ruolo è quello di concentrare il caffè, minimizzando la sua componente acquosa.

Per chi è sconsigliato il caffè al ginseng

I principi attivi del ginseng, pur essendo ben tollerati dall’organismo, possono provocare alcune reazioni avverse in presenza di medicinali, come antibiotici, la clozapina e l’efedrina.

Chi si sottopone a terapie farmacologiche continuative dovrebbe sempre chiedere un parere al proprio medico prima di assumere questa bevanda.

Anche la Sindrome del Colon Irritabile può rappresentare un limite all’utilizzo di questa bevanda, dato che il ginseng può avere un effetto irritante sulla mucosa intestinale.

In presenza di ipertensione di grado elevato e recidiva alle terapie farmacologiche, è sempre meglio limitare l’uso della bevanda che, anche se in minima parte, può provocare effetti caffeino-simili.

Anticoagulanti e alcuni psicofarmaci sono medicinali che richiedono estrema cautela nell’impiego del caffè al ginseng, che comunque può essere bevuto in dosaggi contenuti e magari diluito con un significativo contenuto di acqua.

Il caffè al ginseng è una bevanda ideale in ogni momento della giornata, che si può bere fresca o calda. Cosa che la rende perfetta in ogni momento dell’anno.