La scienza dimostra che gli animali domestici fanno bene alla salute

animali come Pet Teraphy

Che vivere con un cane o un gatto faccia bene alla salute e più in generale al proprio benessere psicologico e fisico, è cosa ormai nota anche a chi non è uomo di scienza o che vive senza animali domestici in casa.

E la scienza ha tante volte rimarcato questo concetto, ricordando come anche il dover badare a cani o gatti sia, alla fine, un toccasana per la propria salute. Tuttavia, una nuova ricerca che ha di nuovo messo la scienza in prima linea nel cercare di scoprire i benefici che la compagnia degli animali domestici è capace di procurare, ha scoperto che cani e gatti sono ottimi alleati anche per chi si deve confrontare con disturbi come l’ipertensione o quelli di natura mentale.

Ad arrivare a questa conclusione è stata una ricerca condotta da alcuni ricercatori di stanza nell’Università di Manchester, i quali hanno visto il proprio lavoro pubblicato su una rivista molto importante come la BMC Psychiatry Journal.

I risultati della ricerca

Ma quali sono gli ultimi risultati a cui la scienza è arrivata nello studiare gli influssi positivi che gli animali hanno sulla quotidianità degli esseri umani? I ricercatori dell’Università di Manchester sembrano aver appurato che per i pazienti che devono fare i conti con problemi mentali, l’avere accanto un cane o un gatto risulta molto importante perchè li aiuta ad affrontare e in molti casi a lasciarsi alle spalle periodi complicati della malattia.animali come Pet Teraphy

Inoltre, l’avere intorno nel corso della giornata un cane o un gatto, farebbe sparire progressivamente dalla loro mente l’idea del suicidio. Inoltre, i soggetti affetti da malattie mentali che si sono prestati per questa ricerca, hanno affermato il più delle volte di apprezzare la compagnia di cani e gatti perchè da questi ultimi non si sentono giudicati, ma amati per quel che sono.

Gli animali come Pet Teraphy

Quindi la scienza, attraverso questa ricerca, ha ribadito un concetto e principio ormai acclarato, ovvero quello secondo cui l’avere un cane o un gatto nella propria quotidianità si può definire come un trattamento terapeutico a tutti gli effetti per problematiche relative alla propria salute, le quali a volte possono essere anche di natura molto seria o invalidante.

La ricerca effettuata dagli studiosi di stanza a Manchester ha come detto ribadito che la Pet Teraphy, nelle sue diverse declinazioni, si concretizza come un approccio assolutamente innovativo alle patologie più disparate e si basa, fondamentalmente, sul fatto che tra l’essere umano alle prese con la malattia e il gatto il cane si può creare una relazione d’affetto capace, nella sua unicità, di aiutare la psiche e il fisico del malato.

Alla fine, quindi, chi ha sempre pensato che avere un cane o un gatto in casa porti una ventata di gioia e migliori quella che è la propria quotidianità, ha avuto l’ennesima conferma da parte della scienza, la quale ha nuovamente ribadito come avere un cane o un gatto da accudire e con cui passare il tempo non solo migliora la quotidianità, ma ha effetti assolutamente positivi anche sulla salute e sui comportamenti nei confronti delle altre persone con cui ci si relaziona.

Non solo cani e gatti aiutano i malati

La ricerca condotta dagli studiosi di stanza a Manchester ha infine messo in luce un altro aspetto interessante relativo all’aiuto che gli animali possono rappresentare per i malati, arrivando alla conclusione che anche i cavalli e gli asini possono risultare importanti per migliorare la salute dei malati.