Fotocamere digitali reflex compatte. I consigli Yeppon

fotocamera digitale in offerta

Le fotocamere digitali compatte rappresentano ancora uno strumento indispensabile per immortalare i propri ricordi. Se da un lato, però, le fotocamere compatte economiche vengono sempre più eguagliate da quelle integrate negli smartphone, dall’altro quelle appartenenti alla fascia medio alta del mercato raggiungono una qualità delle immagini davvero elevata, giustificando ampiamente il loro acquisto.
Con poche centinaia di euro, quindi, è possibile comprare fotocamere compatte davvero all’avanguardia, capaci di reggere lo scontro anche con alcune reflex di fascia bassa. A tal proposito, di seguito sono elencati alcuni modelli di fotocamere caratterizzati da un buon rapporto qualità complessiva degli scatti/prezzo, al fine di scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze. Prima, però, è necessario conoscere alcuni aspetti base delle fotocamere compatte, in modo da poter analizzare le differenze fra i vari prodotti.

Fotocamere compatte: gli aspetti più rilevanti

Megapixel: la prima informazione che viene pubblicizzata con tutte le tipologie di fotocamere è la quantità di megapixel che può raggiungere il sensore. Nel dettaglio, si parla della risoluzione massima che l’obiettivo può raggiungere, come ad esempio il FullHD o l’UltraHD. Tuttavia la risoluzione è un’aspetto tutt’altro che fondamentale, in quanto non influisce sulla qualità finale delle immagini, ma solo sulle sue dimensioni.

Sensore integrato: molto spesso le specifiche tecniche dei sensori integrati nelle fotocamere compatte non vengono menzionate. In ogni caso, il sensore è il componente che si occupa di acquisire le immagini in formato analogico, le quali verranno processate dal software della fotocamera.

Zoom supportato: un’aspetto molto importate per chi ama fotografare, invece, è lo zoom massimo supportato, espresso attraverso le diciture 5X, 10X e così via. In generale, più è alto il valore dello zoom, maggiore è la profondità che è possibile applicare allo scatto.

Display, batteria e dimensioni: in una fotocamera compatta, infine, altre caratteristiche da considerare sono il display integrato, che deve garantire una buona visualizzazione degli scatti e la possibilità di poter organizzare e ritoccare facilmente le foto, la batteria integrata, che determina la durata generale del dispositivo e, infine, le dimensioni, che caratterizzano questo genere di dispositivi.

Fotocamere compatte: i migliori modelli del momento

– Panasonic ft30 Lumix
Con un prezzo di listino di circa 150 euro, questa fotocamera della serie Lumix prodotta da Panasonic risulta uno dei modelli più economici che si possa trovare, ma che allo stesso tempo offre una buona qualità generale. La Lumix ft30, infatti, offre una regolazione ISO che spazia da 100 a 6400, un controllo dell’esposizione manuale, uno zoom sia ottico che digitale pari a 4X e un obiettivo di ben 16Mega-Pixel. A rendere particolarmente invitante l’acquisto di questa fotocamera, tuttavia, è il luminoso e ampio display da 4,5 pollici che consente un’ottima organizzazione delle immagini acquisite.

– Nikon Coolpix Aw130
Se si desidera acquistare un prodotto di qualità decisamente superiore, tuttavia, ci si può affidare ad uno dei marchi più consolidati del settore: Nikon. Con la sua Coolpix Aw130, infatti, Nikon ha creato un prodotto davvero all’avanguardia, sia per quanto riguarda il lato hardware che quello software. Questa fotocamera, infatti, è basata su una risoluzione massima di ben 16 Mega-pixel, offre uno zoom ottico di 5X abbinato ad uno digitale di 4X, consente una messa a fuoco sia automatica che manuale ed ha una velocità massima dell’otturatore pari a circa 4s. L’aspetto fondamentale di questa fotocamera, tuttavia, è il lato software, che è equipaggiato di numerose opzioni per la modifica, il ritocco e l’organizzazione degli scatti. Venduta ad un prezzo scontato di circa 295 euro, quindi, questa fotocamera compatta rappresenta il miglior prodotto di fascia alta che si possa acquistare al momento.