Da LCD a schermi OLED: evoluzione della tecnologia OLED

schermi-oled-LG

Negli ultimi anni si sono registrati dei progressi molto importanti per quanto riguarda le TV: aldilà delle innumerevoli peculiarità tecniche che possono oggi arricchire i dispositivi più moderni, infatti, il passaggio “epocale” è stato quello dagli schermi LCD agli schermi OLED, dispositivi di ultimissima generazione che offrono un’esperienza video senza precedenti.

Schermi OLED: cosa sono?

schermi-oled-LGGli schermi OLED hanno rappresentato un’innovazione davvero importantissima nel mondo delle TV: a differenza degli schermi LCD e di quelli LED infatti, il loro funzionamento non prevede una retroilluminazione, al contrario è lo stesso schermo a produrre della luce in modo autonomo grazie alla presenza di un apposito diodo organico.
Questi schermi si contraddistinguono per uno spessore estremamente sottile, tale da rendere nullo l’ingombro delle TV con tecnologia OLED anche per quanto riguarda i modelli più grandi, quindi quelli dal consistente numero di pollici.
Alcuni schermi OLED possono essere paragonati a dei veri e propri “fogli”, e possono trasmettere delle immagini nitide e precise anche se piegati o arrotolati.

Dal tubo catodico agli schermi LCD

Gli schermi LCD hanno rappresentato, a loro tempo, un progresso rilevante, soppiantando definitivamente la classica TV a tubo catodico, tutt’altro che impeccabile sul piano della qualità video, oltre che ingombrante e piuttosto dispendiosa a livello di consumi energetici.
LCD è acronimo di Liquid Crystal Display, e con questa sigla si identificano appunto gli schermi a cristalli liquidi, i quali funzionano grazie ad un apposito sistema di retroilluminazione effettuato tramite lampade fluorescenti a catodo freddo.
Le TV LCD sono state dunque le prime a presentare uno schermo piatto, e la loro qualità video, inizialmente non perfetta, ha presto raggiunto standard molto più elevati.

Le TV LED: moderni monitor retroilluminati

Prima del lancio dei moderni schermi OLED c’è da registrare un’altra innovazione di grande rilievo, ovvero la nascita delle TV LED.
Gli schermi LED, al pari delle TV LCD, sono retroilluminati, dunque non riescono a produrre autonomamente della luce, tuttavia il loro livello qualitativo è molto più elevato.
La retroilluminazione Light Emitting Diodes che contraddistingue questi modelli, infatti, consente alla TV di ridurre notevolmente i propri consumi energetici, rendendo inoltre la qualità dell’immagine molto migliore, con colori vivaci e nitidi contrasti cromatici.

 

I migliori modelli di TV OLED

Da LCD a schermi OLED: evoluzione della tecnologia OLEDLe opportunità di scelta di qualità relative agli schermi OLED non mancano affatto, anzi sono oggi disponibili, sul mercato, dei prodotti di grande avanguardia, come le TV OLED di LG.
L’esperienza video che possono offrire queste TV è davvero eccellente, ed i contrasti cromatici si rivelano straordinariamente nitidi.
Il brand LG ha esaltato in modo ulteriore la qualità delle sue TV con tecnologia OLED realizzando dei particolari schermi incurvati, i quali consentono all’occhio umano di percepire una distanza analoga da ogni punto dello schermo, anche nei modelli più grandi, e la qualità dell’immagine è costante da qualsiasi angolazione si osservi il monitor.
Come non sottolineare, inoltre, il fatto che queste TV hanno una rapidità di risposta molto accentuata, grazie alla quale riescono a garantire un’eccellente nitidezza anche per quel che riguarda le immagini in movimento.

Insomma, gli schermi OLED meritano assolutamente di essere considerati dei prodotti tecnologici eccezionali, e in commercio vi sono, attualmente, dei modelli in grado di offrire una qualità video pressoché inimmaginabile pochi anni addietro.