Hyper Clothinga ci spiega il fenomeno delle Sneakers Air Jordan oggi all’asta

Air Jordan asta

Ci sono fenomeni che non possono essere semplicemente spiegati, accadono e basta. Questo potrebbe benissimo essere lo slogan della vita e della carriera del grandissimo campione Michael Jordan, il re Mida del basket. Tutta la carriera sportiva del giocatore è costellata di grandi successi, ma non solo. A dimostrazione della grandezza di questo personaggio, le cifre da capogiro che ruotano attorno a quello che ormai è diventato un brand, le sneakers Air Jordan. Molti però non sanno che un paio di sneakers indossate da Jordan sono finite all’asta per cifre impressionanti.

Sneakers Air Jordan all’asta, una storia di successi

Non sempre tutte le storie sono a lieto fine e quella che stiamo per raccontare, anche se solo in parte, non lo è. Uno dei protagonisti è il grande campione del basket Michael Jordan, l’altro è Sonny Vaccaro, il dirigente Nike che per primo credette in lui facendogli così firmare un importantissimo (decisivo) contratto con il noto brand che si occupa di materiale sportivo e a far spiccare il volo ad “Air Jordan”.

Questa, però, non è solo la storia di un’amicizia, ma anche la storia di un fenomeno che si spiega solo con il successo raggiunto da Jordan.

Storia di un’amicizia, storia di un fenomeno

L’amicizia tra Jordan è Vaccaro è un dato di fatto, tra i due si instaurò un rapporto fatto di stima e rispetto, di grande ammirazione e mai nessuno dei due approfittò dell’altro. Mai Vaccaro chiese a Jordan un solo biglietto per le sue partite.

Non solo, Vaccaro rifiutò l’offerta di partecipare a una partita delle finali NBA nel 1991 a Los Angeles, preferendo guardarla da Palm Spring. Jordan, in quell’occasione, conquisto il suo primo titolo NBA.

All’indomani della partita, Vaccaro seppe che il campione gli aveva lasciato un regalo all’hotel di Los Angeles. L’uomo lo ritirò dopo una settimana, solo in quel momento si seppe che Jordan gli aveva regalato le Jordan VI autografate, le sneaker Nike che il campione aveva indossato durante una delle gare della finale NBA 1991.

Ma al di là del fatto che le sneaker erano preziose per essere state indossate da Jordan, avevano anche una peculiarità che le avrebbe rese ancora più preziose: quel modello era diverso da tutti gli altri. Infatti vi è un foro in corrispondenza dell’alluce destro a causa di una contusione al dito del piede.

Il destino di quelle scarpe era segnato: sarebbero diventate un pezzo da collezione di grandissimo valore.

Vaccaro ha tenuto con sé, conservate, quelle scarpe per oltre 30 anni. Il significato di quelle sneaker, per Vaccaro, andava ben oltre il mero valore pecuniario, erano il simbolo, la testimonianza di una grande amicizia.

Pochi mesi dopo quel regalo, Jordan licenziò Vaccaro, incrinando il rapporto in modo serio. Sembra sia stato proprio questo il motivo che ha spinto Vaccaro a mettere quelle scarpe all’asta.

Sneakers Air Jordan all’asta

Oggi, infatti, le sneakers Air Jordan indossate dal campione e poi regalate a Vaccaro sono state messe all’asta e la loro quotazione oscilla tra i 500.000 e i 750.000 dollari, non si esclude, tuttavia, che il prezzo potrebbe continuare a salire ancora.

Naturalmente la vera storia delle sneaker e di quello che accadde tra i due amici non si saprà mai, resterà una verità tra loro due soltanto. Quello che noi conosciamo è solo la punta dell’iceberg, probabilmente, reso ancora più amaro da tutto quello che è stato detto e scritto negli anni.

L’unica certezza che abbiamo è che le Air Jordan sono diventate un vero e proprio fenomeno, e come tale, inspiegabile.

Oltre a queste sneaker, che certamente sono un pezzo raro anche per i collezionisti, si trovano ancora diverse calzature indossate dal campione che hanno fatto toccare cifre assurde nelle aste, a conferma che Jorda trasforma in oro tutto ciò che tocca, esattamente come re Mida.