Assunzioni Poste Italiane: come presentare domanda

poste lavora con noi posizioni aperte

Poste Italiane è indubbiamente una delle più importanti realtà aziendali del nostro paese.

Grazie al supporto statale, l’azienda è infatti al 60% controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, sono diversi i settori nei quali espande la propria attività: gestione dei servizi postali, telefonia mobile, servizi finanziari ed assicurativi.

Entrare a far parte di una simile realtà è certamente ambizione di molti: la diversificazione dei servizi offerti equivale ad un’offerta di lavoro variegata, in grado di rivolgersi a soggetti diversi dal diverso gradi di istruzione e formazione.

Dal postino all’impiegato di filiale, ai promotori finanziari, assicurativi o venditori dei servizi di telefonia.

All’interno dell’azienda sono inoltre perseguibili processi di crescita e responsabilizzazione interna, accessibili a chi dimostra particolari motivazioni o capacità nello svolgimento della propria mansione.

 

QUALE ITER SEGUIRE PER CANDIDARSI IN POSTE ITALIANE

 

L’azienda è spesso alla ricerca di nuove figure da inserire in organico, al fine di essere sempre competitiva e di evolversi all’interno dei propri mercati di riferimento.

Nella gestione delle molteplici filiali dislocate nell’intero territorio italiano e nella promozione e vendita dei molteplici prodotti e servizi offerte, Poste Italiane ricerca tendenzialmente soggetti giovani, avvalendosi di un proprio data base interno, alimentato dalle candidature spontanee che possono essere immesse sul sito www.posteitaliane.it .

Nella sezione CARRIERE, presente sulla home page, al sottomenù Lavora Con Noi, è possibile compilare dei form ed inserire il proprio curriculum vitae.

All’interno di questa area è possibile consultare inoltre le sezioni Politiche Attive e Posizioni Aperte all’interno delle quali vengono periodicamente pubblicati i dettagli ed i requisiti delle figure ricercate.

 

I CANDIDATI

 

La ricerca di nuovo personale si diversifica a seconda della posizione da ricoprire.

Al fine di renderla più stringente, il primo vincolo può essere determinato dal titolo di studio e dalla votazione conseguita.

Altri paletti sono rappresentati dalle esperienze lavorative pregresse, se richieste, e da specifiche competenze tecniche proprie di una determinata mansione.

 

RICERCA e CONVOCAZIONE dei CANDIDATI

 

Come detto il canale di recruiting principale è il data base aziendale, al quale è possibile accedere mediante candidatura spontanea, o rispondendo agli annunci pubblicati on line.

All’interno di questo contenitore l’azienda estrae le figure i cui requisiti corrispondono a quanto ricercato, contattandoli telefonicamente e convocandoli per l’inizio del processo selettivo.

 

ITER SELETTIVO

 

Le prove di selezione variano in base ai differenti profili ricercati.

Per le figure meno complesse, come ad esempio i portalettere, è possibile che il processo di valutazione si concreti inizialmente in un test da svolgere on line, mediante istruzioni fornite via mail.

Generalmente però i processi selettivi constano di differenti test attitudinali, valutazione del grado di conoscenza della lingua inglese ( nel caso di figure operanti in Trentino Alto Adige è richiesta la conoscenza della doppia lingua, italiano e tedesco ), prove e colloqui sia di gruppo che individuali.

Per le figure più complesse, per le quali la selezione è ristretta a figure aventi un’istruzione ed una esperienza lavorativa già strutturata, sono previsti colloqui ed interviste tecniche.

Quest’ultima consiste in un incontro specifico con il responsabile del reparto o settore aziendale interessato al reclutamento, con l’obiettivo di verificare che il percorso di studi del candidato sia aderente alla posizione ricercata, e che il grado di esperienza e di conoscenze tecniche possedute sia adeguato.

 

SCELTA DEL CANDIDATO ed ITER SELETTIVO INTERNO

 

Alla scelta di uno o più candidati segue il contatto da parte delle Risorse Umane per la formalizzazione della proposta lavorativa.

Poste Italiane non prevede soltanto inserimenti esterni, ma apre a percorsi formativi interni, selezionando al proprio interne le nuove figure ricercato.

A tal scopo l’azienda organizza veri e propri programmi di recruiting interna, aperti a dipendenti che si sono distinti per capacità e motivazioni.

Che abbiano insomma dimostrato di voler crescere all’interno dell’azienda.