Timo limone, erba aromatica dalle caratteristiche green: tutti gli usi

Timo limone, erba aromatica dalle caratteristiche green: tutti gli usi

In pochissimi conoscono il timo limone, eppure è una erba aromatica che porta tutti quanti per mano alla scoperta di un rimedio naturale green e di grande prestigio. Ma quali sono i suoi utilizzi e proprietà?

Timo limone: caratteristiche

Il timo limone è una pianta aromatica poco conosciuta, appartenente alla famiglia del timo con nome scientifico del Thymus Citriodorus. Una pianta perenne con un aroma similare a quello del limone buonissimo sia nel gusto e sia per il suo profumo.

La pianta si presenta con cespi compatti che sono a sfera, con colori inebrianti del verde e del giallo oro. I rami sono legnosi e le foglie sono piccoline con un colore tendente al grigio: la loro particolarità è l’emanare un buonissimo profumo quando ci si passa accanto o vengono sfregate.

I suoi fiori bianchi o rosa arrivano in primavera ed è sempre un grande impatto visivo molto elegante e delicato. Ma si può coltivare in casa questa pianta? Di noma il suo habitat naturale è in zone mediterranee dove gli ambienti sono aridi e sassosi, per questo motivo la sua coltivazione è consigliata in quanto molto facile. Per una buona crescita in giardino o nel terrazzo basterà fare attenzione a:

  • Terreno, che dovrà essere molto asciutto e drenato tenendolo lontano da ogni tipo di ristagno d’acqua
  • Esposizione che dovrà essere soleggiata ma con una piccola parte del giorno nell’ombra. Tollera il vento ma non viene disturbata dalle correnti per la sua modalità di crescita
  • Irrigazione non abbondante e da svolgere solo quando il terreno risulta essere asciutto (appunto per non creare ristagni).

Se si parla di inverno non bisogna preoccuparsi, perché questa pianta dalle mille sorprese si adatta anche alle gelate più imperative. Unico accorgimento è quello di prevenire con una protezione adeguata.

I suoi nemici più temuti sono gli acari di ragno che potrebbero danneggiare questa pianta in maniera definitiva.

Benefici e usi del timo al limone

Per essiccare le foglie del timo al limone si potrà utilizzare lo stesso metodo che si usa per le erbe aromatiche. Per l’essiccazione delle foglie procedere in questo modo:

  • In modo naturale appendendo i rametti in luoghi asciutti – arieggiati e ombrosi
  • Con un essiccatore apposito

Una volta secche si potranno conservare in barattoli ermetici al fine che possano conservare tutto il loro aroma e proprietà. Proprio questa pianta – al contrario di altre piante aromatiche – esalta le sue caratteristiche olfattive una volta che le sue foglie sono state essiccate.

Tra le loro proprietà si trovano:

  • Ricca di sali minerali
  • Ricca di Vitamina C e gruppo B
  • Azione diretta contro raffreddore e tosse
  • Azione diretta contro il gas nella pancia e per risolvere i problemi di digestione
  • Azione antisettica in caso di pelle e cute grassa lavorando sulla regolazione del sebo

Se oggi questa pianta aromatica è poco conosciuta, in passato è stata molto importante. Durante il Rinascimento veniva utilizzata per problemi legati alla respirazione e asma.

Oggi gli usi del timo al limone sono diversi e la sua somiglianza al limone la fa apprezzare ancora di più. In cucina, per esempio, diventa ottimale per insaporire i piatti di carne o pesce ma anche verdure e insalate. Ideale per il condimento dei legumi donando una nota agrumata rendendo più digeribili i prodotti con un apporto congruo di fibre. Ottimo anche con i funghi, diminuendone il retrogusto oppure con salse agrumate di accompagnamento per alcuni piatti oppure dolci caserecci.

Alcuni utilizzi in cucina lo vedono protagonista per conservare la frutta sotto spirito e dare un gusto buono ai gelati e sorbetti. Si possono anche fare delle ottime tisane calde o fredde, da sola oppure con altre erbe aromatiche.