Come Mettere le Lenti a Contatto se non hai esperienza

Lenti a Contatto giornaliere di qualità

Lenti a Contatto giornaliere di qualità

Lenti a contatto: cosa sono e come funzionano?

 

Sempre più persone con problemi alla vista decidono di provare le lenti a contatto, perché più comode e meno ingombranti dei colleghi occhiali da vista.

Le lenti corneali, o lenti a contatto, appunto, sono minuscole e sottilissime cupolette in materiale plastico, che si applicano sulla cornea, di modo da fungere da lenti correttive.

Non sono visibili una volta applicate e, in linea di massima, non vengono percepite da chi le porta.

 

Come mettere le lenti a contatto

 

La procedura relativa a come applicare le lenti a contatto sull’occhio è di per sé semplice, anche se, ovviamente, i gesti diverranno più fluidi con l’esperienza.

Prima di tutto, per prendere la lente è necessario far passare un dito all’interno del liquido in cui è immersa la lente a contatto: quella si attaccherà al dito e a quel punto bisognerà posizionarla sul palmo della mano libera. Così, potremo recuperare facilmente la lente per il prossimo passaggio.

La lente a contatto viene posta sul dito indice della mano dominante, laddove il medio abbassa la palpebra inferiore. Ci si può aiutare alzando la palpebra superiore con l’altra mano.

A questo punto, la lente va appoggiata sopra la pupilla, tenendo conto del fatto che il dito indice deve essere messo perpendicolarmente all’occhio, altrimenti è possibile incappare nelle ciglia.

Una volta fatto questo, si rilassa l’occhio e successivamente basta sbattere le palpebre due o tre volte e la lente si posizionerà da sola alla perfezione.

Fatto questo, si ripete l’operazione con l’altro occhio, nella stessa maniera, sempre con la mano che usiamo più spesso.

 

Come togliere le lenti a contatto

 

Rimuoverle è ancora più immediato.

Innanzitutto, serve una sola mano: si abbassa la palpebra inferiore con il dito medio della mano dominante, poi, guardando verso l’alto, l’indice si adagia sulla cornea e, delicatamente, sposta la lentina verso il basso.

Ora, questa si troverà sulla sclera (nome scientifico per la parte bianca dell’occhio). Con il pollice e l’indice si pizzica la lente e la si stacca semplicemente dal proprio occhio.

Come per quando le si indossa, i passaggi per togliere le lenti a contatto dall’occhio sinistro e da quello destro sono identici.

Come Mettere le Lenti a Contatto Giornaliere

Come conservare le lenti a contatto

 

Una volta messe e poi rimosse, le lenti vanno conservate (naturalmente, solo se settimanali o mensili).

Basta riporle nell’apposito contenitore che si compra assieme alle lenti, e riempirlo della soluzione liquida apposita per umidificare e sterilizzare le lenti a contatto. Un barattolo di soluzione si compra in qualsiasi negozio di ottica.

Dopodiché, i tappini del contenitore vanno richiusi e, a quel punto, quando si vorranno utilizzare nuovamente le lenti a contatto, sarà sufficiente aprire la scatolina. Le lenti a contatto saranno come nuove.

Se sono giornaliere vanno gettate dopo l’uso.

 

Accenni sui tipi di lente a contatto

 

Le lenti a contatto si dividono in base a quanto sono traspiranti (cioè, in base a quanto lasciano passare l’ossigeno). Meno traspiranti sono, più rigide saranno le lenti.

Un’ulteriore divisone riguarda la quantità di tempo per il quale possono essere riutilizzate, e solitamente va di pari passo con la suddivisione sopra menzionata: morbide (giornaliere); semi-rigide e rigide (settimanali e mensili).