Come avere la pancia piatta in maniera rapida e senza sforzi

Il desiderio di molte persone è quello di riuscire a dimagrire in maniera veloce e senza dover fare tante rinunce: ebbene tutto questo non è impossibile come sembra.

Infatti, numerosi esperti in alimentazione e dietologi hanno stilato una lista di alimenti che bisogna evitare nel caso si voglia eliminare la pancia.

Come perdere i chili di troppo senza grandi rinunce

Spesso capita che durante alcuni periodi della vita, per svariati motivi tendiamo a lasciarci un po andare, e quindi facciamo meno attenzione a ciò che mangiamo, e così si ingrassa e si accumulano chili di troppo.

Qualora decidessimo di rimetterci in forma, bisogna adottare dei metodi e consumare degli alimenti che ci consentono di perdere peso, andando a bruciare i grassi in maniera rapida e senza costringerci a delle limitazioni o a dei grandi sforzi per tornare del nostro peso ideale.

Come rendere il metabolismo più veloce

Anche se non tutti lo sanno, idratarsi è una ottima soluzione per chi vuole perdere peso, in quanto va ad incidere sull’attività del metabolismo.

Grazie all’acqua infatti si può perdere peso, poiché bevendo molto si va ad attenuare il senso di fame e il metabolismo è costretto ad accelerare la propria attività.

Qualora fossimo in sede di disidratazione, questo segnale potrebbe essere captato dal nostro cervello come un aumento dell’appetito, e quindi ci porterebbe a mangiare anche non se ne dovesse dimostrare l’esigenza.

Se si beve dell’acqua prima di mangiare, questa può aiutare a diminuire lo stimolo della fame, e infatti basta bere solamente due bicchieri d’acqua prima del pasto per ottenere dei risultati concreti.

Il time restricted feeding

Questo trucco riesce a fare perdere peso in maniera veloce senza sacrifici, ma bisogna fare molta attenzione all’ansia da prestazione che può comportare. delle conseguenze molto stressanti.

Secondo studi recenti, basterebbe modificare lo stile di vita e adottare un corretto stile alimentare, che potrebbero far perdere i chili.

Il processo per riacquistare il peso ideale deve essere graduale, in quanto bisogna far sì che il corpo e il cervello si adattino a questo nuovo stile di vita.

Innanzitutto, bisogna cambiare il proprio regime alimentare aumentando la quantità di verdura con almeno due porzioni di verdura di stagione che contiene le fibre che possono aiutare il lavoro dei batteri intestinali, e aggiungere una porzione di legumi e cereali. Bisogna poi diminuire l’apporto di cibi raffinati di zucchero, e bisogna suddividere l’alimentazione in tre pasti giornalieri, ovvero una colazione abbondante, un pranzo composto da un piatto unico, e una cena leggera a cui possiamo far seguire la frutta fresca nel caso la desiderassimo.

Gli alimenti da evitare

Per evitare di accumulare chili di troppo, bisogna evitare cibi iperproteici in quanto si perde molto peso all’inizio, ma successivamente si tende ad ingrassare ancora di più.

Non bisogna eccedere di colpo nell’attività fisica, in quanto anche questo processo deve essere iniziato gradualmente e deve avvenire per step.

I grassi non vanno eliminati, ma bisogna fare una scelta di quelli buoni, come ad esempio l’olio di oliva e la frutta in guscio.

Infine, è consigliato andare a dormire non troppo tardi, in quanto attraverso l’orologio biologico, viene riattivato il metabolismo in grado di comportare il dimagrimento.

Il problema della pancia gonfia

Uno dei problemi che più colpisce e che molti tentano di contrastare attraverso l’adozione di uno stile dietetico, è quello relativo alla pancia che spesso è gonfia in seguito a molte problematiche che possono essere causate dalla comparsa dei chili di troppo, piuttosto che da patologie più o meno gravi, tra cui citiamo la fibrosi cistica, la celiachia, i calcoli, la cirrosi epatica, l’ occlusione intestinale, la peritonite e via dicendo.

Esistono diversi rimedi che possono comportare una soluzione al problema, come ad esempio la riduzione di quegli alimenti che favoriscono l’accumulo di gas come i broccoli, fagioli, cavoli, cipolla e le bibite gassate, ed evitare alcuni alimenti che potrebbero avere delle conseguenze come latte e derivati.

Perché la pancia si gonfia

Tutti vorremmo avere una pancia piatta, ma esistono molti motivi che possono comportare il gonfiore del ventre, che possono variare dalla semplice stitichezza alle più gravi intolleranze alimentari.

Per rimediare in maniera efficace, bisogna adottare un’alimentazione corretta e indagare per escludere ogni possibile patologia.

Ovviamente è meglio preferire quegli alimenti che favoriscono il transito intestinale come cereali, lo yogurt, la carne bianca e quelle sostanze che evitano la fermentazione intestinale e il meteorismo.

Si può intervenire anche sul senso di fame assumendo la vitamina B7, che interviene sulla fame nervosa e combatte la stitichezza, e si può procedere ad una cura di fermenti lattici che possono aiutare a sgonfiare la pancia.

Le tisane: un metodo utile per sgonfiare la pancia

Uno dei metodi che senza dubbio è più utile al fine di sgonfiare la pancia, è proprio quello di assumere delle tisane.

Le tisane sono delle ottime alleate per quanto riguarda la perdita del peso, in quanto riescono a bruciare molti grassi e contribuiscono alla rigenerazione psicofisica dell’organismo attivando il metabolismo.

Tra quelle in grado di apportare un maggiore beneficio al corpo, possiamo citare:

  • la tisana allo zenzero che ha delle proprietà antinfiammatorie e analgesiche e favorisce la termogenesi, ovvero innalza la temperatura corporea che non solo consente di disperdere sudore, ma fa sì che venga attivato il metabolismo;
  • la tisana al verde invece conferisce molta energia e riduce i livelli glicemici a livello intestinale e a livello epatico grazie alla caffeina, rendendo più facile lo smaltimento dei grassi;
  • la tisana al karkadè è molto diuretica e riesce ad eliminare le tossine dopo i pasti principali, favorendo la digestione e riducendo il gonfiore attraverso il controllo dell’assorbimento degli zuccheri, e quindi si rivela essere molto consigliata per il diabete.

Di recente scoperta anche il focus, ovvero un’alga che riesce a contrastare la ritenzione idrica stimolando la peristalsi intestinale, e viene consigliata in dosi di due tazze al giorno.

  • la tisana al mirtillo, in quanto il mirtillo contrasta la ritenzione idrica e favorisce la diuresi poiché contiene molta acqua e sali minerali;
  • la tisana al finocchio che elimina le tossine in eccesso evitando il fenomeno della ritenzione idrica, e contiene molte fibre;
  • la tisana all’ananas che ha un’azione depurativa in grado di attivare l’insulina e favorire la digestione;
  • le tisane con più frutti che mettono insieme le varie proprietà di questi frutti e di questi alimenti, per offrire un effetto globale ottimale che sappia agire diversi punti dell’organismo.

Anche lo yogurt è un potente alleato, poiché i fermenti lattici evitano il gonfiore addominale, ed è ricco di proteine in grado di aiutare la flora batterica.

Le possibili cause di un peso eccessivo

Bisogna sempre indagare le cause che potrebbero indicare un aumento di peso ingiustificato.

La prima di queste è senza dubbio il metabolismo lento, che può essere causato da un livello di disidratazione piuttosto che da un consumo elevato di proteine.

Successivamente subentrano lo stile di vita come la sedentarietà, che può comportare altre patologie che l’attività fisica è in grado di prevenire, il consumo di alcol che può rallentare il metabolismo, e lo stress che tende a far ingrassare le persone in quanto gli ormoni dell’appetito sono sempre attivi.

I consigli migliori sono quelli di fare esercizio fisico al mattino in quanto, si dispone di più energia; bere acqua e limone appena svegli, che comporterà l’attivazione del metabolismo, e una dormita di almeno otto ore per garantire il corretto benessere psicofisico.

Per accelerare il metabolismo si può ricorrere all’assunzione di cibi piccanti, verde, pesce, latticini e pompelmo.