Quali sono gli strumenti di pulizia dei professionisti del pulito?

Pulizie professionali

Case, uffici e aziende devono sempre offrire uno spazio gradevole e vivibile, libero da germi e macchie che possano compromettere la sicurezza delle superfici.
Interagire con un ambiente pulito vuol dire vivere e lavorare meglio, senza dover sopportare cattivi odori o sporcizia, che oltre a essere sgradevoli possono rappresentare un vero e proprio rischio per la salute di chi li frequenta.

Cosa utilizzare per una pulizia perfetta?


Sul mercato sono presenti diversi prodotti pensati apposta per una pulizia profonda ed efficace per tutti gli ambienti, ma quali sono gli strumenti di pulizia dei professionisti del pulito?
Iniziamo dai detergenti. Ne esistono di diverse varietà: che siano per superfici in marmo, in cemento o in vetro devono avere alcune caratteristiche comuni, come la non tossicità, che non deve però precludere la loro efficacia purificante e la capacità di lasciare un aroma gradevole e persistente.
Anche i panni possono essere di diverso tipo a seconda dell’utilizzo: è fondamentale che non siano aggressivi e che siano facili da lavare e riutilizzare, al fine di mantenere una buona capacità pulente nel tempo.

I trattamenti per le superfici: come proteggere e conservare i diversi materiali


Parquet, marmo, cotto e gres: sono solo alcuni dei materiali utilizzati per pavimenti, piani per cucinare o piatti per la doccia, tutti luoghi dove è necessario accertarsi di aver compiuto una profonda pulizia.
Ognuno di essi, però, è potenzialmente rovinabile da detergenti o materiali pulenti non adatti, che ne possono compromettere la bellezza e la durata.
Oltre ai detergenti specifici, è bene accertarsi di dedicare materiali come legno e marmo cure specifiche con trattamenti oleofobici e idrorepellenti, che impedisca agli agenti esterni di rovinare la superficie.
Per quanto riguarda il cotto, invece, è necessario utilizzare dei trattamenti che impediscano la risalita di sali, mentre per il gres è richiesto a norma di legge un lavaggio dopo la posa, meglio se meccanizzato: solo così potrà poi essere lavato con grande facilità nell’uso di tutti i giorni.