L’interpretazione dei sogni tra scienza e superstizione

Tutti sogniamo e avremmo curiosità di sapere quale sia il significato di un sogno che di solito è quanto mai irrazionale.

L’interpretazione dei sogni è stata materia scientifica con Freud nella metà del ‘800 e lui stesso scrisse un libro che rimane a caposaldo di una scienza legata alla psicoanalisi e alla comprensione dei moti più profondi dell’inconscio.

C’è però una versione “pagana” della stessa interpretazione dei sogni, che fa capo invece alla tradizione e alle credenze del popolo e che ai sogni attribuisce un significato predittivo attribuendo un numero per ogni aspetto che caratterizzi un evento onirico.

Il libro a cui si fa riferimento è la Smorfia, in particolare quella napoletana, dove l’interpretazione dei sogni con i numeri è una tradizione talmente consolidata che si perde nella notte dei tempi, certamente precedente alla teorizzazione scientifica di Freud.

Pare che la Smorfia abbia avuto origine o comunque sia ispirata alla cabala ebraica.

La cabala ebraica applica un metodo simile, facendo corrispondere alle stesse lettere della Bibbia del loro credo a dei numeri e riuscendo a estrapolare interpretazioni che si adattano perfettamente a ogni tempo, segnando una sorta di guida spirituale.

La cabala ebraica è comunque l’aspetto esoterico della stessa religione Non è da considerarsi essa stessa una religione e neppure una filosofia, ma soltanto una pratica esoterica. Pare che nel mondo esistano a oggi soltanto 36 “interpreti” della cabala, ma è anche vero che da essa hanno preso spunto altre correnti esoteriche moderne, in particola New Age, che poco a che fare con quella originale.

Per tornare alla Smorfia, si può affermare che si tratta della versione “popolana” della cabala con la quale si possono interpretare sia i sogni che gli eventi eccezionali che colpiscono la fantasia della gente o creano meraviglia, sorpresa o scalpore.

La Smorfia pare che abbia tratto spunto anche dalle teorie filosofiche e numerologiche di Pitagora, vissuto nel ‘500 a.C. a Crotone nell’allora Magna Grecia.

Si tratta insomma di un’usanza che ha radici molto profonde, specialmente nel sud Italia, dove questa pratica è assai diffusa e legata al gioco del lotto (nato però nel ‘500 a Genova) e a tutti i giochi che da esso sono poi derivati.

Lo stesso termine Smorfia rimanda alla sua origine etimologica, derivata dal nome di Morfeo (divinità legata al sonno secondo la mitologia greca) e figlio di Hypnos, che era appunto il dio del sonno.

I numeri della Smorfia sono 90, ma le associazioni sono innumerevoli. Un numero infatti può avere vari significati e cambiare per un particolare che determina la scelta da associare. Gli appassionati del lotto e della Smorfia imparano a memoria questi “canoni” e, anzi, in passato questa usanza era tramandata oralmente e, anche quando divenne un libro, è sempre stato ricco di immagini proprio per chi era analfabeta.

L’interpretazione dei sogni è quindi un vero e proprio punto di riferimento per chi cerca fortuna e vorrebbe riuscire a vincere qualcosa giocando al lotto.
Interpretare i sogni è qualcosa di complicato che va attentamente studiato e agli esperti però viene spontaneo “smorfiare”.

Alcuni esempi possono essere utili a capire come funziona l’interpretazione dei sogni con questo sistema.

Ci sono alcuni numeri che sono entrati di fatto nella cultura popolare e sono universalmente noti nelle loro associazioni, come il 90 che è la paura, il 47 che è morto che parla, 33 gli anni di Cristo, il 77 le corna o le gambe delle donne, il 25 che è il Natale.

Se invece ci spostiamo ad analizzare i verbi che possono avere infinite associazioni, notiamo che il verbo “giocare” preso nel suo senso generale corrisponde al 79, ma se sognate di giocare a calcio diventa 50, mentre se giocate a scacchi si trasforma in 22 e a carte nel numero 17 (che notoriamente è associato alla disgrazia).

Se invece facciamo riferimento a un altro verbo molto comune come “camminare”, bisogna distinguere se state salendo, perché corrisponde al 15, mentre se state scendendo diventa 13 e se invece si tratta di una passeggiata è il 18. Molto spesso è importante definire il sesso di chi compie l’azione perché anche in questo caso il numero cambia. Se per esempio sognate di veder camminare una donna allora dovete giocare il 9 e se è di notte diventa 88.
Tra i verbi più articolati da interpretare nei sogni c’è anche “parlare”. In questo caso bisogna analizzare come, con chi, se urlando o con voce suadente. I numeri corrispondenti per le casualità sono 67, se parlate con una persona di sesso femminile, a bassa voce corrisponde al 5 e con un uomo, ma conosciuto, sarà 61.
All’interpretazione dei sogni al quale si associano i numeri ci sono anche, come accennato, anche dei significati predittivi, come se la nostra parte inconscia volesse mandarci dei messaggi e metterci in guardia su qualcosa. Per chi ci crede o ha curiosità di sapere cosa vogliono dire alcuni sogni secondo la Smorfia, basti pensare che, nell’immaginario collettivo specie al sud, sognare di perdere i denti è tra i più tragici e infausti eventi onirici che si possano fare. Significa infatti che si perderà una persona cara. L’interpretazione dei sogni si fa così precisa che potrebbe indicare anche il sesso e l’età di chi verrà a mancare: se per esempio sognate di perdere un molare si riferisce a persone anziane, se a destra sono donne, se a sinistra uomini e così via. Se cariati possono significare tristezza o prossimi cambiamenti, positivi o negativi dipende dal contesto del sogno (di notte, di giorno, da soli o in compagnia, ecc).

L’arte dell’interpretazione dei sogni con la Smorfia, anche se esercitata soprattutto tra la gente del popolo, può definirsi sopraffina, proprio per suo essere ricca di varianti e di associazioni che non lasciano nulla al caso, cioè tutti i sogni si possono interpretare.

L’interpretazione dei sogni non necessariamente deve essere eseguita da un esperto in materia, perché con i mezzi moderni di comunicazione ci sono anche le “smorfie online”, che possono dare interessanti spunti e suggerire i numeri associati con le diverse variazioni come sul sito Numeridagiocareallotto.it, che vi consigliamo di consultare.