Le sfumature della cartomanzia

Chiunque nel corso della storia, soprattutto dopo l’avvento dell’astrologia, della numerologia e dei tarocchi, si è interessato alla cartomanzia.

La cartomanzia è fondamentalmente la pratica di predire eventi e manifestazioni sulla vita di una persona. Il suo scopo è quello di essere in linea di massima identico alla pratica della divinazione, con la differenza che viene svolto in un ambiente meno formale.

Negli ultimi anni, dato l’avvento della tecnologia su qualsiasi persona, sono nate diversi servizi di questo genere, ma per capire l’effettiva efficacia ti consiglio di leggere questo articolo fino alla fine.

Le cartomanti

Il termine cartomante emerge nel periodo storico del Rinascimento, ed è una parola associata agli zingari.

Molti studiosi ritengono che ogni cartomante ha un modo suo per svolgere dei servizi di cartomanzia, molti dei quali risalgono a molto tempo fa.

Ci sono prove che indicano alcune forme di predizione del futuro svolte nell’antica Cina, Egitto, Babilonia, quindi intorno al 4000 a.C.

È da evidenziare inoltre, che ogni popolo ha poi sviluppato le più antiche tecniche, rimodellandole al massimo con le tradizioni del luogo.

Alcune forme di cartomanzia sono rivolte all’astrologia, ovvero l’interpretazione dei movimenti dei corpi celesti che influenzano gli eventi terreni.

Interpretazione dei sogni

Per millenni, i sogni sono universalmente considerati uno strumento di cartomanzia, e non c’è nessun DVD, libro oppure documentario che sappia spiegarlo in maniera precisa.

Ad esempio, sognare una soffitta significa che si rinnova un’importante amicizia, sognare le noci vuol dire che ci saranno gravi perdite finanziarie.

La cartomanzia funziona?

Sempre molte più persone italiane che si affidano alla cartomanzia. Il restante delle persone non crede assolutamente che un’essere sia un grado di predire correttamente il futuro, quindi lascia tutto al caso.

La cosa importante da capire è che certe spiegazioni non sono possibili dalla scienza e dalla ragione, quindi ci deve essere un qualcosa, definiamola “energia” che è compresa solamente da una piccolissima nicchia di persone, i cosidetti cartomanti.

La cartomanzia funziona, senza ombra di dubbio.

Il problema più evidente sono i FINTI-cartomanti, ovvero degli impostori che si fingono professionisti, ma non hanno mai toccato con mano un mazzo di carte.

Moltissime cose che si trovano in internet riguardo la cartomanzia, sono scritte da persone completamente esterne a questo mondo, che lo fa solamente con il fine di guadagnare qualcosa.

Esistono delle persone che svolgono queste attività in anonimato, magari anche per telefono. Tutte queste hanno uno spiccato senso della previsione, riuscendo a garantire delle letture affidabili al 100%.

Quindi la cartomanzia esiste e funziona, bisogna solamente riconoscere chi è un falso e chi invece è un professionista.